Il marchio registrato Zucchet non è da confondere con omonimi. Scegli la professionalità e la garanzia del risultato. Solo Zucchet vi aiuta a vivere meglio.

Disinfestazione Pappataci

I pappataci fanno parte della famiglia dei ditteri e sono insetti molto simili alle zanzare, estremamente fastidiosi e presenti in caso di alta temperatura e forte umidità anche nell’estate italiana. La loro puntura può portare anche complicazioni come febbre, mal di testa e dolori muscolari.

Il pappatacio si nutre di sangue umano e rappresenta un insetto pericoloso anche per i cani, dato che è portatore della leishmaniosi.

Come liberarsi dei pappataci

Il modo migliore per liberarsi dei pappataci è quello di attivarsi da subito con uno specialista di Pest Control come Zucchet a Roma. Oltre a questo è importante trattare gli animali con prodotti idonei alla loro salute e consigliati dal veterinario di fiducia. Se, nonostante questo, l’infestazione continua è bene pensare a bonificare le aree verdi con l’intervento di Zucchet.

Il nostro tecnico consiglierà il modo migliore per combattere questo insetto e le tecniche di disinfestazione da pappataci per salvaguardare l’ambiente, le persone e gli animali. Ogni nostra disinfestazione pappataci è fatta in modo professionale e mirato e nel pieno rispetto dell’ambiente.

Se vuoi trascorrere una estate serena all’aperto, chiama subito Zucchet per una consulenza gratuita su come combattere i pappataci. Zucchet vi aiuta a vivere meglio, liberandovi della vostra infestazione.

Disinfestazione da blattella germanica

La blattella germanica è un piccolo scarafaggio dalla forma snella e allungata di colore marrone chiaro. Questo insetto vive principalmente in ambienti caldi e umidi come le cucine industriali, i forni, i panifici, i ristoranti, mense, le tavole calde e a volte anche le abitazioni.

Fortemente attratta dal calore degli elettrodomestici, la blattella germanica nidifica in stipiti, montanti, porte, crepe e fessure o motori. Qui si trovano molto spesso le oteche, involucri che contengono e proteggono le uova dello scarafaggio, capace di invadere rapidamente la cucina e imbrattarla lasciando escrementi ovunque (piccoli puntini neri come granelli di caffè) oltre a un forte odore generato dalle urine e dalle secrezioni salivari.

Per questo è importante liberare rapidamente l’area infestata senza perdere tempo e rivolendosi agli specialisti della disinfestazione di Zucchet. I nostri tecnici sapranno cosa fare e si attiveranno immediatamente per offrire una soluzione rapida e risolutiva.

Specialisti Zucchet contro la blattella germanica

Zucchet è l’azienda di Roma specializzata in Pest Control e garantisce trattamenti certificati e risultati al 100% sicuri. Avvalersi di un professionista vuol dire raggiungere nel più breve tempo possibile un risultato certo e sicuro senza rischi di alcun tipo, perché una azienda seria e professionale fornirà sempre le migliore risposte al vostro problema garantendovi soluzioni all’avanguardia e tecnologicamente avanzate. Se state cercando Professionalità, Esperienza, Soluzioni e Serietà rivolgetevi a Zucchet a Roma anche solo per una consulenza Gratuita. Saremo felici di aiutarvi a vivere meglio risolvendo la vostra infestazione.

L’acaro del legno: come eliminarlo

Il Pyemotes Ventricosus è meglio conosciuto come acaro del legno o acaro del tarlo e tra tutti i parassiti di cui si occupa Zucchet è uno dei più difficili da eliminare. Invisibile, questo insetto punge l’uomo provocando prurito e bolle e creando notevoli problemi dermatologici. Basta entrare in contatto con il parassita per pochi secondi per scatenare una devastante eruzione cutanea.

Caratteristiche dell’acaro del legno

Questo parassita è invisibile a occhio nudo dato che è grande appena mezzo millimetro. La sua presenza è maggiore in abitazioni con mobili tarlati, soffitti, travi, parquet e legno, ma anche imbottiture e tessuti datati in cui si accumulano polvere e detriti.

Durante l’inverno, l’acaro del legno si rifugia nelle gallerie del mobile e delle travi scavate dai tarli e si presenta all’aperto in estate e primavera. Come detto l’acaro del legno è responsabile della dermatite allergica e punge anche oltre gli indumenti soprattutto tra maggio e settembre. Tuttavia, nelle case di oggi questo parassita viene attivato anche in inverno grazie all’ambiente caldo generato da riscaldamento e stufe. La conseguenza è la costante ricerca delle larve del tarlo.

Come liberarsi dell’infestazione

Se pensate che casa vostra sia infestata dagli acari del legno, allora è bene non perdere tempo e rivolgersi ad uno specialista della disinfestazione come Zucchet, che eliminerà il problema. Per la disinfestazione ispezioneremo accuratamente la vostra abitazione e attiveremo un servizio professionale su mobili, travi del soffitto, tessuti e imbottiture presenti in casa.

Chi si trova a confrontarsi con il problema del acaro del legno può chiederci una consulenza gratuita e i nostri tecnici specializzati spiegheranno al cliente cosa fare e come comportarsi. Noi di Zucchet teniamo alla soddisfazione dei clienti e al sorriso delle persone e ci impegniamo in modo professionale e affidabile a farvi vivere meglio perché ZUCCHET VI AIUTA A VIVERE MEGLIO eliminando la vostra infestazione.

Come liberarsi del pesciolino d’argento

Pesciolino d’argento

La Lepisma Saccarina o Pesciolino d’argento è un comunissimo insetto il cui aspetto assomiglia a quello di un pesce, con il corpo di color grigio metallico coperto da scaglie con riflessi argentei. Scopriamo di più su questo insetto e su come liberarsene grazie all’intervento degli specialisti della disinfestazione Zucchet.

Pesciolino d’argento: caratteristiche

Non possedendo ali il pesciolino d’argento è un insetto di terra che si muove rapidamente grazie alle zampe corte e sottili. Questo insetto è notturno e scappa davanti alla luce rifugiandosi negli angoli più bui della casa. Il movimento del pesciolino d’argento è rapido e veloce e l’insetto si nutre di carta di ogni tipo, compresa la carta da parati e ama i tappeti. Per questo si trova facilmente in tutte le case con depositi di libri, tessuti o tappeti, ma anche sporcizia (insetti morti, capelli, scaglie di pelle).

Come detto l’habitat preferito del pesciolino d’argento solo le case private, i vecchi edifici, le biblioteche e i musei dove l’insetto trova nutrimento senza fatica. Infine, il pesciolino d’argento non è pericoloso per la salute, anche se provoca danni importanti all’ambiente.

Come liberarsi del pesciolino d’argento

Se in casa o sul luogo di lavoro si presenta un’infestazione da pesciolino d’argento, la cosa migliore da fare è affidarsi a un professionista del PEST CONTROL come Zucchet. I nostri specialisti organizzeranno un piano d’attacco per eliminare l’insetto, proprio come facciamo con ogni tipo di insetto e parassita infestante.

Rivolgersi a Zucchet significa contare su soluzioni di qualità proposte da una ditta seria ed esperta, capace di assicurare risultati garantiti al cliente. La nostra missione è eliminare ogni infestazione e procediamo alla disinfestazione da pesciolino d’argento usando i più innovativi prodotti e apparecchiature per il PEST Control Professionale.

ZUCCHET VI AIUTA A VIVERE MEGLIO

Disinfestazione formiche

Parlare di formiche e di conseguenza di disinfestazione formiche significa parlare di uno degli insetti più fastidiosi e comuni nelle nostre case. Chi non ha mai trovato una formica in casa? Sicuramente il locale preferito è la cucina, dove questo piccolo insetto può trovare residui alimentari che saranno poi trasportati nel nido per nutrire le larve.

L’importanza di eliminare subito l’infestazione

Troppe volte si tende a sottovalutare il problema delle formiche, ma il consiglio degli specialisti di Zucchet è quello di attivarsi subito, anche in presenza di pochi insetti. La formica, infatti, una volta trovata una fonte di cibo torna alla carica con più esemplari per portare l’alimento nella colonia.

Per questo gli specialisti in infestazioni Zucchet consigliano di pulire con cura la cucina al termine del pasto, non lasciare residui di cibo e tenere la dispensa pulita e in ordine evitando sui ripiani l’accumulo di detriti e resti di alimenti, in particolare di sostanze zuccherine di cui le formiche sono ghiotte. Con una accurata pulizia e una buona prevenzione si possono evitare la gran parte delle infestazioni da formiche.

Dove nidificano le formiche e come combatterle

Tendenzialmente le formiche nidificano ovunque in casa anche se prediligono muri, pavimenti, pareti e zone vicine alle tubature del riscaldamento. Qui hanno un habitat favorevole tutto l’anno. Una infestazione da formiche è causata sempre da una cattiva pulizia e anche l’appartamento ai piani più alti e non viene pulito ogni giorno è la sede ideale di una colonia di formiche.

Se l’infestazione non può essere evitata o si hanno formiche in casa il consiglio è attivarsi rapidamente con uno specialista di Pest Control come Zucchet, che da sempre offre ai clienti soluzioni sicure, rapide e innovative che garantiscono al 100% risultati concreti. Per Zucchet il cliente è sacro e la sua soddisfazione è l’obiettivo della nostra azienda.

Zucchet vi aiuta a vivere meglio e eliminare la vostra infestazione. Contattaci sul sito

www.zucchet.com oppure scrivi a info@zucchet.com.

Infestazioni da pulci: come risolvere il problema

Zucchet sa bene come la pulce sia un fastidiosissimo parassita sia molto spesso presente nelle abitazioni, vediamo di conoscerlo meglio e capire come disinfestare la casa se ci sono le pulci.

La pulce: caratteristiche

Le pulci sono piccolissimi parassiti di colore marrone scuro e non alati, che si spostano con grandi salti usando le zampe posteriori. Molto spesso si trovano in giardini, parchi e sui volatili e da qui si trasmettono in modo veloce agli animali domestici. Dal terreno, la pulce infesta cani e gatti, iniziando ogni volta un nuovo percorso su questi ristoranti viaggianti anche in un contesto cittadino.

Con la contaminazione del malcapitato, che possiamo considerare un taxi, la pulce arriva nei giardini privati e nelle case. Non solo: un altro veicolo delle pulci sono gli indumenti a cui si aggrappano e da cui contaminano l’arredo, ovvero tappeti, divani, poltrone e imbottiture.

Come eliminare le pulci

Per eliminare le pulci e anticipare una potenziale infestazione è bene prendersi cura degli animali domestici proteggendoli già da marzo con antiparassitari che formano sul pelo una barriera invisibile. Allo stesso modo è importante pulire gli spazi dove dormono cani e gatti, come cucce, tappetini ed eventualmente i divani.

Il problema delle infestazioni da pulci è maggiormente presente da marzo a ottobre, quando le temperature sono favorevoli alla diffusione di questo parassita, ma vanno considerati anche altri periodi dato che la pulce può nidificare in casa. Cosa fare?

Il consiglio degli specialisti di Zucchet è quello di evitare gli insetticidi commerciali, che possono provocare problemi alla salute di persone e animali se usati in modo improprio. Il consiglio è quello di affidarsi ad un esperto in Pest Control che, dopo una veloce e accurata ispezione dei luoghi interessati dall’infestazione fornirà la migliore soluzione per eliminare le pulci.

Zucchet si occupa proprio di questo: risolve ogni infestazione assicurando professionalità, personale qualificato e attrezzature e prodotti di ultima decisione. Il consiglio in caso di presenza di pulci in casa è quello di muoversi tempestivamente e di farlo rivolgendosi a Zucchet, lo specialista della disinfestazione, che aiuta a vivere meglio.

Come liberarsi degli scorpioni italiani

scorpioni

Per fortuna gli scorpioni presenti in Italia, anche detti scorpioni italiani non sono pericolosi per l’uomo. Tuttavia, non mancano gli incontri ravvicinati con questo insetto, che infesta le nostre case. Conosciamolo meglio in questo post.

Caratteristiche degli scorpioni italiani

Lo scorpione italiano è un insetto di piccole dimensioni che fa parte della famiglia degli Euscorpiidae, nome scientifico Euscorpius Italicus. Si tratta di un animale predatore e cacciatore che si muove di notte per andare alla ricerca di cibo, tra cui gli insetti vari come i ragni. Lo scorpione può raggiungere le prede ed eliminarle percependo e ricevendo le vibrazioni anche a grande distanza. Per eliminare le prede di piccola dimensione utilizza le chele.

Se, invece, l’insetto da uccidere è di grandi dimensioni, lo scorpione si affida al pungiglione, che oltre ad un’arma rappresenta un perno per facilitare l’equilibrio e i movimenti. Proprio grazie al pungiglione lo scorpione italiano riesce a muoversi con rapidità e scaltrezza, senza lasciare scampo all’avversario.

Habitat ideale dello scorpione italiano

Gli scorpioni italiani vivono in luoghi umidi ed è facile trovarli in crepe, fessure e tramezzi di vecchie pareti. Inoltre, questo insetto abita in vecchi edifici, luoghi interrati, scantinati e centrali termiche. Si tratta di luoghi umidi, con infiltrazioni d’acqua e assenza di luce naturale, ovvero dell’habitat perfetto per la nidificazione, deposizione delle uova e proliferazione degli scorpioni. Come detto lo scorpione italiano non è pericoloso e la puntura è paragonabile a quella della vespa, a differenza dello scorpione che vive in luoghi esotici e che spesso è letale.

Per questo, alla vista dello scorpione italiano molte persone si fanno prendere dal panico e non sanno cosa fare per eliminare questa presenza indesiderata. Ecco, allora, l’importanza di rivolgersi a specialisti della disinfestazione come Zucchet, da sempre capaci di dare al cliente risposte adeguate alle sue esigenze e intervenire in modo risolutivo e decisivo.

Se state cercando di eliminare questi insetti, allora scegliete Zucchet che lavora ogni giorno per aiutarvi a vivere meglio.

Cosa è la sanificazione ambientale e perché è importante

Disinfezione cinema

Da marzo 2020, complice l’emergenza lockdown, la parola sanificazione è entrata nel nostro quotidiano. Tutti parlano di sanificazione ambientale, ma cosa significa esattamente questo termine? Semplice: la sanificazione è un trattamento eseguito per abbattere e annientare batteri, virus, muffe e agenti contaminanti che non vengono eliminati con il normale processo di pulizia e con i detergenti tradizionali.

Il principale obiettivo della sanificazione è riportare la carica microbica e virale agli standard igienici ottimali e mettere in sicurezza gli ambienti in cui si vive e lavora eliminando agenti patogeni pericolosi per la salute.

Dove si esegue la sanificazione ambientale?

Tutti i trattamenti di sanificazione ambientale non vengono eseguiti solo sui servizi igienici ma su ogni superficie della casa e dell’ufficio, tra cui mobili, utensili, attrezzature, ripiani di lavoro e tanti altri. Pochi sanno, ad esempio, che la sanificazione ambientale viene fatta anche sugli impianti di condizionamento e idrici per eliminare il rischio di legionella.

I servizi di sanificazione ambientale come quelli proposti da Zucchet sono uno degli aspetti fondamentali nella manutenzione anche di uffici e aziende e vanno programmati a cadenza regolare per il rispetto delle normative vigenti, per rendere gli ambienti più sicuri e, durante l’emergenza COVID-19, per rendere gli ambienti privi di rischi di contagio.

Proprio a seguito dell’emergenza sanitaria, la sanificazione ambientale va fatta seguendo le direttive e le indicazioni del Ministero della salute presenti nella circolare N.5443 del 22/02/20.

La sanificazione ambientale secondo Zucchet

In Zucchet eseguiamo trattamenti professionali di sanificazione ambientale con il rilascio di certificazioni sanitarie, che prevedono la registrazione e documentazione dei prodotti impiegati. In particolare forniamo all’azienda schede di sicurezza e schede tecniche, indicazione sui macchinari e le attrezzature impiegati e mettiamo a disposizione personale qualificato e dotati di ogni DPI (dispositivo di protezione individuale).

Per noi la qualità e la sicurezza di ogni ambiente è un valore importantissimo, che rientra nella nostra missione di aiutarvi a vivere meglio. Le persone, oggi più che mai, ci tengono a ripetere che tutto e pulito e sanificato per tranquillizzate i potenziali clienti, soprattutto nel caso di locali aperti al pubblico. Eppure il tema della sanificazione ambientale è diventato una proprietà con la pandemia di COVID-19, per la paura che il terribile coronavirus si diffonda nei propri ambienti.

Scegliere uno specialista di sanificazione significa utilizzare prodotti non nocivi e igienizzare i locali nel migliore dei modi per assicurare il proprio bene e quello degli altri. Tuttavia, pulire e sanificare non deve diventare un’ossessione o una malattia. La pulizia è parte della nostra cultura, della nostra educazione e del nostro quotidiano e rappresenta senso civico e attenzione agli altri.

Il rispetto della normativa vigente non deve rendere la pulizia un obbligo, ma farla diventare elemento fondante della nostra vita presente e futura. Non aspettare ancora: muoviti e agisci interpellando gli specialisti in sanificazione Zucchet per compiere il primo passo verso un futuro migliore.

Come combattere i tarli, parassiti del legno

disinfestazione da tarli

Tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo avuto a che fare con i tarli, piccoli parassiti che mangiano lentamente e incessantemente il legno dei mobili. Il problema è tanto più grave quanto più antichi e di pregio sono i mobili: pensiamo ad arredi tramandati di generazione in generazione da padre in figlio, senza sapere che magari sono infestati dai tarli. Questi parassiti comportano anche complicazioni deleterie per la salute delle persone, anche se in pochi ne sono a conoscenza.

Come capire se un mobile è infestato dai tarli

Quando si porta a casa un nuovo mobile, come capire se è infestato dai tarli? Scopriamolo subito in modo pratico e concreto.

La prima cosa da fare è capire se l’arredo si trovava in un’abitazione con altri mobili tarlati. Successivamente è importante ispezionare accuratamente l’interno e l’esterno del mobile usando anche una lente di ingrandimento.

In questo momento cercheremo eventuali forellini con fuoriuscita di rosura, ovvero legno morto e ci concentreremo con maggiore attenzione sulle zone del mobile in legno che resteranno grezze, ovvero non saranno laccate e sono prive di componenti aggiuntivi.

Se le parti vergini del mobile sono realizzate con legno di buona fattura, la probabilità negli anni di subire un attacco da parte dei tarli è superiore.

Come eliminare i tarli dai mobili

In rete e nella tradizione comune esistono tanti modi fai da te per eliminare i tarli, ma nella maggior parte dei casi si tratta di palliativi al problema e non di vere e proprie soluzioni. Qualora avessimo un problema di tarli che infestano l’arredo di casa è importante contattare un esperto per una consulenza esterna, in modo da ricevere i migliori consigli.

Usare insetticidi senza sapere come fare a eliminare i tarli non ha senso e solo contattando una ditta del settore del Pest Control saremo sicuri di risolvere definitivamente il problema.

Ad esempio, noi di Zucchet offriamo ai nostri clienti una soluzione sicura ed efficace contro il problema dei tarli e tuteliamo i vostri ambienti e i vostri mobili. Le migliori soluzioni sono le camere microonde a temperature controllate e gli impianti a gas CO2, totalmente ecologiche e green, dato che non fanno uso di soluzioni chimiche.

Da sempre in Zucchet forniamo soluzioni chiare e allora, se pensi che il tuo mobile sia tarlato, contattaci per eliminare da subito questi parassiti. Ricorda: Zucchet è l’azienda specializzata in disinfestazioni che ti aiuta a vivere meglio.

Cimici dei letti: un vero carnefice delle nostre case

cimici dei letti

Da dove arrivano?

Le terribili cimici dei letti sono parassiti che si nutrono di sangue umano e per i quali il pasto più succulento siamo proprio noi esseri umani.

Come fa questo parassita a entrare nelle nostre case e morderci? Semplice, sono gli stessi proprietari ad aprirgli le porte di casa con i bagagli: valigie e borsini sono i protagonisti involontari del trasferimento delle cimici dei letti da un luogo ad un altro.

Ad esempio, i nostri bagagli portano questo parassita dalle stive delle navi e degli aerei al letto, dato che viaggiano ammassati gli uni sugli altri e in totale assenza di luce. Un ambiente ideale per la cimice dei letti, che si muove solo al buio, rifugge la luce e può contaminare prima il bagaglio e poi il letto.

Cimici dei letti: cosa succede la notte

Una volta che il bagaglio infestato avrà raggiunto l’abitazione, l’hotel e il B&B e l’insetto si è spostato con lui, inizia il peggio. Quando fuori è buio la cimice verrà attratta dal calore umano e dall’anidride carbonica che emettiamo durante il sonno e comincerà a morderci, nutrendosi del nostro sangue. Il pasto terminerà alle prime luci dell’alba, quando l’insetto si ritirerà nelle cuciture del materasso, nelle doghe, nelle spalliere o nelle fessure delle pareti attendendo che sia di nuovo notte.

Come difendersi dalle cimici dei letti

Come fare per difendersi da questo parassita che succhia il sangue? Il primo consiglio è affidarsi ad un professionista specializzato in infestazione e con decennale esperienza in materia di cimici dei letti che, dopo un attento sopralluogo alla vostra abitazione, vi indicherà le migliori soluzioni per eliminare questo ospite sgradito.

Da sempre noi di Zucchet lavoriamo andando oltre alla semplice disinfestazione per far capire al cliente l’importanza di una buona prevenzione e correggere comportamenti e abitudini che possono portare le cimici dei letti nelle nostre case. La nostra più grande soddisfazione è liberare il cliente da quello che può diventare un incubo quotidiano, regalando alla persona il sorriso e facendola tornare padrona della casa. Un cliente contento in Zucchet viene prima di tutto, per questo amiamo ricordare che la nostra missione è risolvere la vostra infestazione e che da sempre ZUCCHET VI AIUTA A VIVERE MEGLIO.

WhatsApp chat
Call Now ButtonCHIAMA PER INFO